Astrologia della Religione, dell’Ateismo e della Fede: 6. Dalai Lama XIV

Con quest’ultimo articolo sull’astrologia della religione, che nelle settimane precedenti abbiamo brevemente discusso analizzando i temi natali di alcuni importanti personaggi e il loro rapporto con la fede, terminiamo la serie iniziata con il primo articolo pubblicato qui. Oggi esamineremo i tratti della fede e del dubbio nella carta del quattordicesimo Dalai Lama.

La religione, per ovvie ragioni, è una parte importantissima della sua vita. Il Dalai Lama ha anche vissuto situazioni molto difficili associate alla religione; durante la sua vita e il suo regno, è stato testimone delle vessazioni del governo cinese nei confronti del suo paese ed è stato costretto a fuggire in esilio per mettere in salvo la propria vita.

La carta natale del Dalai Lama
Il tema natale del Dalai Lama

Breve analisi del tema del Dalai Lama

Giove

Molto forte

Giove è stazionario diretto ed è in fase di avanzamento.

Benefico

Giove è naturalmente benefico. È fuori fazione ma è osservato dal maggior benefico della fazione, Venere, che è sovreminente*. Giove, inoltre, si trova in uno dei luoghi più benefici del tema, il quinto, e non è osservato da alcun pianeta malefico dalla destra. [* Ricordiamo che “la sovreminenza, in senso generale, è la prevalenza dell’astro destro, che di norma sorge prima, rispetto al sinistro. Per esempio se Marte si trova in Ariete e Venere in Toro, si dice che Marte è sovreminente a Venere. In senso particolare, la sovreminenza si osserva negli aspetti tra due pianeti per sapere quale prevale” – dal sito Cielo e Terra].

Note su Giove

Si può quindi affermare che l’espansiva spiritualità e positività di Giove sono una forza potente, pervasiva e soprattutto benefica nella vita del Dalai Lama. Giove è il signore per esaltazione della prima casa ed è osservato sia dal luminare della fazione (la Luna nella terza casa della comunicazione) sia dal Sole in prima casa. Pertanto, la spiritualità (Giove), il potere (i luminari) e il sé (l’Ascendente) sono strettamente connessi tra di loro e formano una dinamica armoniosa. Il Sole in prima casa è in applicazione per trigono a Giove (1 grado), i principi dell’autorità e del riconoscimento (il Sole) hanno quindi un forte impatto benefico sul senso della spiritualità (Giove) del Dalai Lama.

La carta natale del Dalai Lama
Il tema natale del Dalai Lama

La Nona Casa

Molto forte e gioviana, ma anche direttamente influenzata da Saturno

La nona casa è occupata da un pianeta importante (Saturno) ed è quindi enfatizzata. Giove è il signore della nona ed è quindi molto forte. I significati del nono luogo, pertanto, sono potenti e pervasivi nella vita del Dalai Lama. Giove influisce sulla nona casa conferendo significati quali la nobiltà, l’espansività, la fortuna e l’esperienza spirituale.

Variegata, nel complesso benefica

La nona casa, in Pesci, è occupata da Saturno, che lega la religione e i viaggi a lunga distanza a circostanze impegnative e a volte difficili. Il rapporto con la religione è molto spesso unita a sfide e responsabilità. Giove è forte in questo tema, le questioni relative al nono luogo sono quindi molto importanti e conducono a circostanze vantaggiose nonostante l’effetto più diretto dei significati negativi di Saturno. Giove osserva Saturno tramite un trigono dal lato destro, ed è quindi ad esso sovreminente. Questo è un punto importante, perché secondo l’astrologia classica un benefico che prevale su un malefico alleggerisce il carico negativo di quest’ultimo. Giove è quindi molto più forte di Saturno, inoltre lo governa [essendo Saturno nel segno dei Pesci].

Note sulla Nona Casa

Il nono luogo è preminente in quanto è occupato da Saturno, governato dal signore esaltato dell’Ascendente, e ha entrambi i luminari in aspetto; il luminare della fazione, la Luna, è anche il Signore dell’Ascendente. C’è quindi una forte identificazione con le questioni della nona casa in quanto la nona è governata dal signore per esaltazione dell’Ascendente e ha il signore dell’Ascendente e il luminare della fazione (la Luna) in forte aspetto (opposizione). Il nono luogo è misto in termini di beneficenza. Sarebbe primariamente malefico (a causa della presenza di Saturno) ma è complessivamente benefico perché Giove prevale su Saturno grazie alla sovreminenza e all’aspetto del trigono.

La carta natale del Dalai Lama
Il tema natale del Dalai Lama

Saturno

Piuttosto debole

Saturno, in questo tema, non è molto forte. Saturno sta retrocedendo ed è in caduta (non è nemmeno stazionario). L’afflizione della Luna a causa dell’opposizione e lo stretto trigono con il Sole, così come la collocazione della sua dodicesima parte nella prima casa, conferiscono a Saturno un significato importante nella vita del Dalai Lama, ma non è molto pervasivo.

Leggermente malefico

Saturno è il maggior malefico della fazione, e questo da solo comporta alcuni significati negativi. Saturno, tuttavia, è osservato dal lato destro tramite trigono da Giove ed è in un buon luogo (il nono), avrà quindi, a tratti, degli effetti più positivi e costruttivi.

Note su Saturno

Il dubbio e/o la paura non hanno, in genere, un’influenza potente e pervasiva nella vita del Dalai Lama. Possiamo comunque affermare che le esperienze più difficili portate da Saturno sono direttamente correlate alla sfera religiosa.

La carta natale del Dalai Lama
Il tema natale del Dalai Lama

Mercurio

Piuttosto forte

Mercurio sta retrocedendo ed è in casa cadente, ma è in phasis e stazionario diretto. Mercurio, pertanto, ha un’influenza piuttosto forte e pervasiva nella vita del Dalai Lama. La sua preminenza è particolarmente legata alla carriera e all’autorità (la dodicesima parte di Mercurio è nel decimo luogo, phasis). Le dodicesime parti di Mercurio e Giove sono nella decima casa dell’azione e dell’autorità, enfatizzando così l’importanza del ruolo delle comunicazioni (Mercurio) spirituali (Giove).

Malefico

Mercurio, in questo tema, è malefico in quanto è fuori fazione, in un luogo malefico (il dodicesimo), ed è dominato da Saturno (sovreminente e in quadrato destro). Mercurio, tuttavia, è osservato da Venere, il benefico della fazione (Venere è in aspetto a Mercurio tramite sestile con orbita di 3 gradi). La razionalità e l’intellettualismo sono fortemente legate a questioni difficili nella vita del Dalai Lama, ma non sono strettamente legate al suo sé (nessuna dignità all’Ascendente).

Note su Mercurio

Il Dalai Lama non si identifica in modo forte come intellettuale o voce della razionalità. Potrebbe persino considerare l’eccessiva intellettualismo come un vizio. Tuttavia, vi è una considerevole esposizione e coinvolgimento con l’attività intellettuale e la comunicazione nella sua vita. Mercurio è importante per il fatto di essere in phasis e stazionario diretto. Tradimenti e nemici segreti (dodicesimo luogo) avranno probabilmente un carattere mercuriale; con la stampa e i burocrati, ad esempio. Mercurio potebbe avere ulteriori significati associati al verificarsi di circostanze spiacevoli nella vita del Dalai Lama.

La carta natale del Dalai Lama
Il tema natale del Dalai Lama

Note finali: “illuminata” sovreminenza gioviana che prevale su Saturno nella casa di Dio

In conclusione, nel tema del Dalai Lama vediamo un Giove e una nona casa molto forti. Giove e la nona, inoltre, sono strettamente legati, offrendo così una visione più spirituale della verità e della saggezza. Con Saturno nel non luogo, possiamo prevedere delle esperienze difficili con la religione, persino forti dubbi. Nel tema, tuttavia, vediamo che l’esperienza spirituale (Giove) prevale sulle esperienze più difficili.

Lo scetticismo non gioca un ruolo generalmente significativo nella vita del Dalai Lama (Mercurio e Saturno sono in retrocessione e in case cadenti e non hanno dignità all’Ascendente). Lo scetticismo e il dubbio non sono fattori con cui si identifica per il fatto, appunto, che Mercurio e Saturno mancano di dignità all’Ascendente. Non si può prevedere, pertanto, che la loro influenza sull’identità sia forte o sostenuta.

La razionalità occupa un posto abbastanza importante nella vita del Dalai Lama (luminare della fazione in Vergine), è associata, tuttavia, a situazioni più spiacevoli (Saturno in fazione domina Mercurio e ne governa i termini). L’identità è influenzata dal Sole (che occupa la prima casa), dalla Luna (che governa la prima casa) e da Giove (signore per esaltazione della prima casa). L’identità, pertanto, è fortemente associata alla leadership (il Sole), al potere sociale e alla soggettività (la Luna), alla fortuna e all’esperienza religiosa (Giove).

Fonte testo e immagini del tema natale del Dalai Lama: Astrology of Religion, Atheism, and Belief – Dalai Lama XIV, di Seven Stars Astrology
Traduzione: Alessandra Ricci